Blog

Progetti e Fondi europei, tra falsi miti e luoghi comuni (1)

Progetti e Fondi europei, tra falsi miti e luoghi comuni (1)

Progetti e Fondi europei, tra falsi miti e luoghi comuni (1)

Lavoro stressante quello dell’Europrogettista. Soprattutto quando anziché progettare o gestire progetti passi la maggior parte del tempo a spiegare ai clienti cosa NON sono i progetti europei e cosa NON possono fare con il finanziamento comunitario che hanno appena ricevuto. Perciò, per allentare la vostra (e la nostra) tensione, da quest’oggi terremo una rubrica (a candenza assolutamente casuale) dedicata a tutto tondo ai luoghi comuni che nel tempo sono sorti intorno alla nostra professione. Si dia il via alle danze!

“Tutti prendono finanziamenti europei, voglio prenderli anch’io”

Attenzione, L’UE non fa beneficenza e non finanzia le nostre idee imprenditoriali solo perché siamo bravi; essa finanzia unicamente iniziative progettuali che rispondano alle succitate necessità comunitarie in maniera efficace, con un buon impatto, un’ottima sostenibilità e soprattutto un comprovato valore aggiunto europeo. Da qui la necessità per molti imprenditori di approfondire il più possibile la conoscenza delle politiche UE di finanziamento prima di mettersi a fare europrogetti con buone percentuali di successo.

“Ho visto che esistono finanziamenti europei, e mi serve qualcuno per compilare la domanda”

Sbagliato. Le “domande” di finanziamento non sono contemplate che su pochissime linee programmatiche (per lo più gestite su fondi strutturali, e quindi attraverso le Regioni), e comunque per modalità tecniche e gestionali ormai non si differenziano più di tanto da un vero europrogetto.

“L’europrogettista è un professionista che da solo mi fa accedere ai finanziamenti UE”

Sbagliato. E’ l’intero team di lavoro che con la propria creatività, la propria expertise e l’impegno di tutti concorre alla buona riuscita dell’europrogettazione e della gestione di un progetto europeo. Come responsabile delle procedure di analisi e di design tecnico-finanziario del progetto, l’europrogettista rappresenta al contempo il regista e il collante dell’iniziativa di gruppo (un gruppo composto spesso da moltissimi attori: imprenditori, manager e consulenti, rappresentanti e tecnici di istituzioni regionali, gruppi di ricerca pubblici e privati, etc.); egli fornisce gli strumenti tecnici e l’expertise necessaria a costruire un europrogetto d’impresa competitivo, e come regista il suo compito è quello di valutare a fondo le potenzialità dell’idea progetto e degli attori coinvolti portando ognuno di essi ad esprimerle nella maniera più completa, rapida ed efficace in un contesto di europrogettazione.

E tu, amico europrogettista, quante ne senti ogni giorno?

(image Creative Commons Licence BY 2.0 by Kag2u)

Posted in Blog, How to

Twitter stream

Durc e nuovo Durc online: tutto sulla regolarità contributiva http://t.co/4MkFubhoXo

Durc e nuovo Durc online: tutto sulla regolarità contributiva http://t.co/4MkFubhoXo

Durc e nuovo Durc online: tutto sulla regolarità contributiva http://t.co/4MkFubhoXo

Stipendi non pagati e diritti del lavoratore: cosa posso fare? http://t.co/bXM7RK6ryB

Stipendi non pagati e diritti del lavoratore: cosa posso fare? http://t.co/bXM7RK6ryB

Stipendi non pagati e diritti del lavoratore: cosa posso fare? http://t.co/bXM7RK6ryB

Stipendi non pagati e diritti del lavoratore: cosa posso fare? http://t.co/bXM7RK6ryB

Come leggere la busta paga: quali importi e retribuzioni considerare? http://t.co/th9KR2HF7p

Come leggere la busta paga: quali importi e retribuzioni considerare? http://t.co/th9KR2HF7p

Dichiarazione modello 770 / 2015 chi deve farla e come? http://t.co/fa6iNv43Vm